TUTTO NASCE DA QUI…

25 Giugno 2007

…sono qui, all’aeroporto di Addis Ababa, in Africa per la prima volta nella mia vita. La cercavo mentre ero in volo in quel verde sconfinato. Ora poggio i piedi su questa terra. Ho perso la coincidenza per Lilongwe ma sono tranquilla. Capisco solo ora quanto ho desiderato questo viaggio. accanto a me ci sono grandissime donne africane in lacrime, disperate per aver perso anche loro la coincidenza. C’è anche un gruppo di italiani… ci facciamo tutti delle domande; aspettiamo tutti delle risposte…

27 Giugno 2007

Sono nuovamente in aereo. Questa volta in compagnia di quel gruppo di italiani che avevo notato all’aeroporto di Addis Ababa due giorni fa. È una delegazione della diocesi di Porto Santa Rufina di Roma, anche lei diretta da Don Federico.

Sto sorvolando felicemente il Malawi. Ho un gran bel posto accanto al finestrino in penultima fila. In cielo ci sono le nuvole e in terra le loro ombre: “sembrano mongolfiere!” ho detto ad alta voce e Don Gabor mi ha guardata come se fossi pazza…

Dopo un lungo viaggio in macchina siamo arrivati alla Monfort House che gentilmente ci ospita. Ho una cameretta con bagno. Non riesco a capire se sono sollevata o delusa…

30 Giugno 2007

Oggi c’è stata una grande festa per l’inaugurazione della Chiesa che ha fatto costruire Don Federico. Si chiama Santa Magdalena di Canossa ed è bellissima! Non vado a Messa da tanti anni oramai… La cerimonia è durata 4 velocissime ore! La Chiesa era piena di gente entusiasta e felice che ha creato un’atmosfera coinvolgente. Don Federico è straordinario…

2 Luglio 2007

La delegazione della diocesi di Porto Santa Rufina è andata via…

Ora comincia la mia esperienza…

3 Luglio 2007

Don Federico mi ha portata all’asilo. La preside mi ha presentato la maestra Pamela e mi ha inserito nella sua classe, l’ultima del nido. I bimbi mi guardano curiosi o sospettosi, è difficile capirlo. Kevin mi sorride e alimenta il mio inatteso imbarazzo…

A metà mattinata è tornato Don Federico che con i suoi genitori ha portato tanta pizza della fattoria Utawaleza per tutti i bambini: la ricreazione si è trasformata in una deliziosa festa!

6 Luglio 2007

I bimbi hanno imparato il mio nome!! Ora sono finalmente “Laula” e non più una qualunque Asungu!!

I genitori di Federico sono tornati in Italia a anche Federico è partito per andare a godersi una meritata vacanza. Rimango in compagnia di Padre Bruno, il padrone di casa, un uomo straordinario che dedica tutta la sua esistenza alla fede e a questa gente.

7 Luglio 2007

Questa mattina, con Nino e Sandro, due muratori volontari dal cuore immenso, ho preparato il calcestruzzo per finire il cancello di una scuola! Il calcestruzzo… non vedo l’ora di raccontarlo a mio nonno…

9 Luglio 2007

In questi giorni sono ospite presso le Suore Sacramentine di Bergamo in un villaggio sulle montagne che si chiama Ncheu. Qui l’ambiente è un pò diverso, non sembra nemmeno di essere in Africa. La scuola per i bimbi è molto bella; i nido che ho visto a Roma non sono così…

Dicono che le Suore sono molto brave in queste cose. Ci sono altri asungu. Sono di Bergamo anche loro. Ci stiamo divertendo, ma mi manca il mio Malawi…

14 Luglio 2007

È successa una cosa incredibile: la maestra Margaret mi ha invitata a casa sua! Una piccola casetta di fango e paglia… non pensavo avrei avuto tanta fortuna.. non racconterò come vivono..

Questa notte è andato a fuoco il dormitorio del Malawi Children Village: fortunatamente tutti i bimbi sono stati messi in salvo. Il responsabile teme che l’incendio sia stato doloso..

15 Luglio 2007

Federico è rientrato ieri dalla sua settimana di vacanza. Siamo stati al club Magokola ed ho conosciuto Kumwana, la responsabile amministrativa della Farm: una ragazza deliziosa e con una intelligenza molto simile alla nostra…

17 Luglio 2007

All’asilo di Padre Bruno ho recitato il racconto di Pinocchio per le maestre. Alla fine della prossima settimana lo rappresenteranno loro ai bambini in Chichewa. Le ho fatte ridere così tanto…  Federico dice che sono buffa…

Intanto in fattoria, gli artigiani stanno costruendo un Pinocchietto tutto di legno!

18 Luglio 2007

Federico mi ha portata con lui a celebrare la messa in un villaggio sperdutissimo tra le montagne. Prima di salutare tutti con la benedizione, Fede mi ha invitata al centro della chiesetta di paglia e tutta la comunità si è alzata per venirmi a stringere la mano… ho provato un così felice imbarazzo che ho perso le parole. Le ha trovate Federico per me…

21 Luglio 2007

È Domenica. Si respira aria di riposo e silenzio. Ma non fuori dalla Chiesa; qui ci sono tante polpette nere che vogliono giocare. Sento gridare il mio nuovo nome da tutte le parti e impazzisco di gioia…

24 Luglio 2007

Ho chiesto a Pamela se potevamo fare una lezione di danza in classe. Ho continuamente voglia di vedere questi bambini ballare, muoversi ed esprimere tutta la loro energia, la loro vita. Hanno tante cose da raccontare ed un corpicino decisamente in grado di farlo! Ho fame del mio stupore continuamente…

27 Luglio 2007

Sta per arrivare un gruppo di ragazzi di Roma che viene per organizzare il grest per i ragazzi e i bambini di qua. Federico è andato a prenderli all’aeroporto. Padre Bruno, Agness, Veronica, Margaret ed io li aspettiamo preparando i ghiacciolini per i bambini. Sono color rosso quasi rosa, giallo, marrone ed arancione: per tutti i gusti!!

29 Luglio 2007

È la mia ultima Domenica qui. È la mia ultima messa. Sono seduta tra le tante polpette nere che ho imparato a conoscere in questo mese. Sembro una di loro. Sono loro a farmi sentire una di loro. Le mie mani si riempiono delle loro manine. Se le litigano e se le passano a turno. Non le voglio lasciare più…

01 Agosto 2007

… non riuscivo a staccare le braccia che avevo stretto attorno al collo di Federico. Non gli ho detto quanto fossi gonfia di gratitudine per avermi dato la possibilità di conoscere questo nuovo mondo così intensamente. Ho scoperto di poter perdere le parole, io che di solito sono abbastanza brava nel trovarle. Ho scoperto che per alcuni paesaggi, alcune emozioni, alcuni pensieri non ci sono parole. Ho scoperto quanto è esauriente il silenzio.

Affacciata al finestrino dell’aereo che mi riporta a casa osservo il cielo: si incontra all’improvviso con l’orizzonte in un colore arancio che pian piano sfuma nel giallo fino a diventare azzurro e poi sempre più blue. Mi allontano sempre di più, correndo piangendo verso quel blue…

Intanto la mia mente comincia confusa a creare: FELUDELA… FEDELULA… LULAFEDE… LUFELADE… ecco, LUFELADE…

TUTTO NASCE DA QUI…ultima modifica: 2007-12-04T22:45:00+00:00da lufelade
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “TUTTO NASCE DA QUI…

  1. ciao Laura sono contenta che alla fine il sito ha dato i suoi segni di vita!!!! E’ molto bello….ma soprattutto lo sono questo diario e tutte le immagini che ci hai messo!
    Se ritorni in Africa vorrei venire con te per capire meglio la vita e l’ amore di quelle persone!!!!
    P.S. spero che i miei libri per la biblioteca sono arrivati in Malawi…
    Un bacio enorme Giorgia!

  2. Quello che stai facendo è molto bello e sintomo di una sensibilità molto grande. In un mondo così prigioniero della banalità e delle apparenze, iniziative come le tue emozionano. Spero tu abbia ancora qualche calendario in vendita, e ricordati che all interno dei piccoli eventi sportivi che organizzo ci sarà sempre spazio per LUFELADE. Un abbraccio Enzo

  3. ho appena letto il Tuo diario e devo confessare che mi sono molto emozionato (non mi vergogno a dire che mi è scesa una lacrimuccia!!!). Le Tue parole, le Tue foto, le Tue emozioni, le Tue speranze, mi hanno colpito in modo particolare facendomi soffermare a pensare (almeno per un momento !!!!!) al mondo in cui viviamo e alla graduatoria dei valori della vita!!!! Non Ti fermare, continua a credere in questo progetto con tutte le Tue forze e sicuramente riuscirai a coinvolgere altre belle persone come Te!!!!!!!!!
    Un grosso bacio.
    Filippo

I commenti sono chiusi.